Norme di sicurezza e costruzione impianti sportivi, Il Presidente Abodi in audizione alla Camera e al Senato

Due giorni di audizioni alla Camera dei Deputati e al Senato della Repubblica per il Presidente Abodi, che è stato ascoltato dalle Commissioni VII e VIII riunite nell’ambito dell’esame dello schema di decreto legislativo recante misure in materia di riordino e riforma delle norme di sicurezza per la costruzione e l’esercizio degli impianti sportivi e della normativa in materia di ammodernamento o costruzione di impianti sportivi (atto del Governo n. 227).

Molti i temi trattati, a partire dall’importanza di inserire, oltre alla costruzione, ristrutturazione, gestione e sicurezza degli impianti sportivi, anche il tema della sostenibilità sociale, ambientale e finanziaria.

Il Presidente ha inoltre sottolineato l’assenza di un riferimento alla relazione tra gli sport e gli esports, fenomeno ormai affermato e all’attenzione dello stesso Comitato Olimpico Internazionale. Gli Esports infatti dovrebbero essere considerati quale fattore a caratterizzazione sportiva, non in alternativa allo sport, ma come fattore di promozione dell’attività fisica praticata. Mantenere insieme questi due elementi minimizza il rischio che gli esports possano assumere una dimensione autonoma, competitiva e conflittuale con l’attività motoria.

E’ stata poi ribadita l’importanza per le ASD e le SSD, per il riconoscimento giuridico ai fini sportivi, di essere iscritte al registro CONI o alla sezione parallela del CIP. Registro che dovrebbe avere una maggiore e puntuale articolazione delle informazioni, per essere così individuato come luogo formale di accesso ai dati paragonabile al Registro delle Imprese tenuto dalle Camere di Commercio competenti per territorio.

Il Presidente Abodi ha fatto anche un importante passaggio sulla definizione dell’Istituto e sulla necessità di individuare nuovi strumenti da affidare alla gestione e al coordinamento della banca, che ha in  gestione separata a titolo gratuito due fondi speciali di titolarità dello Stato (Fondo Contributi negli Interessi e Fondo di Garanzia). Il Fondo Contributi negli Interessi, per lungo tempo alimentato da una percentuale dei proventi del Totocalcio, ad oggi ha il solo sostegno, seppur non secondario, della devoluzione dei dividendi del MEF derivanti dagli utili generati dalla banca stessa. Tuttavia il sostegno è limitato nel tempo agli utili derivanti dall’esercizio 2022; si è evidenziato quindi che sarebbe utile rendere strutturale la fonte di alimentazione di questo Fondo, quale strumento fondamentale per favorire l’accesso al credito sia per le infrastrutture di alto livello che per quelle di base.

Camera dei Deputati: commissioni VII Cultura e VIII Ambiente
Audizioni su sicurezza e costruzione impianti sportivi

 

Senato: Commissioni riunite 7a e 8a – Ufficio di Presidenza
Impianti sportivi – Audizioni su Atto Governo n. 227

Clicca per vedere il video