Fondi Speciali Cultura
Fondi Speciali Cultura

Il Fondo di cui all’art.184, comma 4, D.L. 19 maggio 2020 n. 34 convertito con modificazioni dalla L. 17 luglio 2020, n. 77, costituito presso l’Istituto per il Credito Sportivo è, ai sensi dell’art. 5 del decreto interministeriale MiBACT – MEF n. 546 del 27 novembre 2020, articolato in due comparti, con una dotazione di 10 milioni di euro ciascuno, ai fini del riconoscimento di garanzie e della concessione di contributi in conto interessi su Finanziamenti per interventi di salvaguardia e valorizzazione del patrimonio culturale.

Le Garanzie del presente Comparto sono riservate a soggetti pubblici o privati, ivi incluse le imprese culturali e creative, esclusi gli enti territoriali, che perseguono finalità di tutela, protezione, conservazione, salvaguardia e valorizzazione del patrimonio culturale, materiale e immateriale, mediante interventi, iniziative e attività relative a quest’ultimo.

La concessione della Garanzia del Comparto è relativa a finanziamenti erogati dall’Istituto per il Credito Sportivo o da altro istituto bancario per interventi, iniziative e attività di tutela, protezione, conservazione, salvaguardia e valorizzazione del patrimonio culturale materiale e immateriale. Gli Interventi ammissibili devono essere effettuati nel territorio nazionale.

Il Comparto di Garanzia è disciplinato con Decreto ministeriale MiBACT n. 572 del 9 dicembre 2020 e relativi Criteri di gestione allo stesso allegati. La valutazione tecnica relativa all’ammissibilità preliminare dell’intervento proposto al Comparto di Garanzia è effettuata da un’apposita commissione tecnica.

La massima misura ammissibile della garanzia è dell’80% dell’ammontare del finanziamento concesso. La quota rimanente del finanziamento può essere assistita da altra garanzia reale o personale.

Per ciascun soggetto beneficiario l’importo massimo garantito non può essere complessivamente superiore a 2,5 milioni di euro. La garanzia garantisce un periodo di ammortamento non superiore a 20 anni. La richiesta di ammissione deve essere presentata al Comparto di Garanzia per il tramite del Credito Sportivo o di altra banca finanziatrice convenzionata.

Il costo della garanzia è particolarmente contenuto e si compone di un premio per spese di istruttoria pari ad € 150,00 ed un premio di garanzia annuo pari allo 0,25% oppure allo 0,35%, nel caso di finanziamento garantito esclusivamente dal Fondo, dell’importo garantito del debito residuo del finanziamento (non dovuto dagli Enti pubblici).

L’istituzione del Comparto di Garanzia costituisce una straordinaria opportunità per quanti sono interessati ad investire nella tutela, protezione, conservazione, salvaguardia e valorizzazione del patrimonio culturale, materiale e immateriale; la mancanza di garanzie idonee ha sempre rappresentato, infatti, uno dei principali ostacoli nell’accesso al credito da parte di soggetti operanti in ambito culturale. Questo nuovo strumento agevolativo, la cui gestione è stata affidata al Credito Sportivo, pone le condizioni per dare un decisivo impulso alla crescita quantitativa e qualitativa degli interventi sul patrimonio culturale del nostro Paese.

Il rilascio delle garanzie da parte del Comparto avviene nel rispetto delle vigenti norme in materia di aiuti di Stato.

Per accedere al Comparto o per avere ulteriori informazioni è attiva la mail: infofondodigaranzia@creditosportivo.it oppure chiamate il Numero Verde dedicato 800.108.911.

Norme di riferimento

Norme sugli aiuti di Stato

Il Fondo di cui all’art.184, comma 4, D.L. 19 maggio 2020 n. 34 convertito con modificazioni dalla L. 17 luglio 2020, n. 77, costituito presso l’Istituto per il Credito Sportivo è, ai sensi dell’art. 5 del decreto interministeriale MiBACT – MEF n. 546 del 27 novembre 2020, articolato in due comparti, con una dotazione di 10 milioni di euro ciascuno, ai fini del riconoscimento di garanzie e della concessione di contributi in conto interessi su Finanziamenti per interventi di salvaguardia e valorizzazione del patrimonio culturale.

I contributi in conto interessi del presente Comparto sono riservati a soggetti pubblici o privati, ivi incluse le imprese culturali e creative, che perseguono finalità di tutela, protezione, conservazione, salvaguardia e valorizzazione del patrimonio culturale, materiale e immateriale, mediante interventi, iniziative e attività relative a quest’ultimo.

La concessione dei contributi in conto interessi del Comparto è relativa a finanziamenti erogati dall’Istituto per il Credito Sportivo o da altro istituto bancario per interventi, iniziative e attività di tutela, protezione, conservazione, salvaguardia e valorizzazione del patrimonio culturale materiale e immateriale. Gli Interventi ammissibili devono essere effettuati nel territorio nazionale.

Il Comparto per la concessione dei contributi in conto interessi è disciplinato con Decreto ministeriale MiBACT n. 572 del 9 dicembre 2020 e relativi Criteri di gestione allo stesso allegati. La valutazione tecnica relativa all’ammissibilità preliminare dell’intervento proposto al Comparto Contributi è effettuata da un’apposita commissione tecnica.

I contributi vengono riconosciuti ai soggetti richiedenti nella misura e per gli interventi previsti dal Piano Operativo approvato dal Comitato di Gestione dei Fondi speciali. Criteri e misure di contributo particolari potranno essere deliberate e rese disponibili anche attraverso appositi bandi.

La richiesta di ammissione deve essere presentata al Comparto per la concessione dei contributi in conto interessi, per il tramite del Credito Sportivo o di altra banca finanziatrice convenzionata, prima della concessione del mutuo.

L’istituzione del Comparto per la concessione dei contributi in conto interessi costituisce una straordinaria opportunità per quanti sono interessati ad investire nella tutela, protezione, conservazione, salvaguardia e valorizzazione del patrimonio culturale, materiale e immateriale; la riduzione del costo dei finanziamenti può favorire l’accesso al credito da parte di soggetti operanti in ambito culturale. Questo nuovo strumento agevolativo, la cui gestione è stata affidata al Credito Sportivo, pone le condizioni per dare un decisivo impulso alla crescita quantitativa e qualitativa degli interventi sul nostro patrimonio culturale.

La concessione dei contributi in conto interessi da parte del Comparto avviene nel rispetto delle vigenti norme in materia di aiuti di Stato.

Per accedere al Comparto o per avere ulteriori informazioni è attiva la mail: infofondodigaranzia@creditosportivo.it oppure chiamate il Numero Verde dedicato 800.108.911.

Norme di riferimento

Norme sugli aiuti di Stato