Riqualificato lo stadio comunale “Scalzone” di Casal di Principe con un finanziamento ICS

Lo stadio comunale di Casal di Principe torna a vivere dopo un anno dall’avvio dei lavori di riqualificazione, grazie a un mutuo a tasso zero dell’importo di un milione di euro concesso al Comune.

Il finanziamento ha reso possibile il rifacimento del manto in erba sintetica di ultima generazione, l’ammodernamento della pista di atletica leggera e degli spogliatoi e una nuova recinzione.

Una ristrutturazione a tempo di record, considerata la complessa situazione sanitaria, che consentirà agli appassionati casalesi di poter riabbracciare lo storico impianto sportivo dedicato alla memoria di Angelo “Peppino” Scalzone, campione olimpico nel tiro a volo ai Giochi di Monaco del 1972.

Un fiore all’occhiello per il territorio e punto di riferimento per tutti gli sportivi e gli appassionati che potranno tornare a praticare sport in un impianto sicuro e moderno, che diventerà centro di aggregazione e socialità per poter rivivere quelle emozioni che solo lo sport è in grado di regalare.

Il presidente Abodi, ha voluto sottolineare il grande significato della riqualificazione dello stadio di Casal di Principe: “Il mutuo concesso al Comune non è una semplice operazione bancaria, ma un investimento in un luogo per troppi anni martoriato dalla criminalità. L’Istituto ha creduto fortemente in questo progetto, ma soprattutto in una comunità che ha voluto riappropriarsi del proprio territorio per riscrivere il proprio futuro”.

“La fabbrica della fiducia è un cardine fondamentale per la Banca – ha proseguito Abodi -,  che fa dello sviluppo sostenibile dello Sport e della Cultura la sua missione sociale da oltre sessant’anni al servizio del Paese”.