Premio “Pietro Calabrese”, De Rossi e Balzaretti premiati per la carriera

Personaggi del mondo del calcio e giornalisti si sono ritrovati a Soriano nel Cimino per la nona edizione del Premio “Pietro Calabrese”, del quale siamo partner e che conferisce ogni anno al termine del campionato di calcio un riconoscimento a presidenti, dirigenti, allenatori ed ex calciatori che si sono distinti nella loro carriera. Vengono premiati anche giornalisti sportivi e personalità legate per passione o per lavoro al mondo sportivo.

Quest’anno sul palco a ricevere la “Castagna d’oro”, simbolo di un prodotto tipico della zona, Guido Fienga, Ceo della Roma, e Maurizio Setti, presidente dell’Hellas Verona. Premio alla carriera per Daniele De Rossi e Federico Balzaretti. Riconoscimenti poi per Pino Capua, specialista in medicina e traumatologia dello sport e presidente Commissione antidoping Figc, Alfonso Morrone, presidente Associazione italiana direttori e collaboratori sportivi, Ilario Di Giovambattista, direttore Radio Radio, e Valeria Biotti, scrittrice e conduttrice radiofonica.

Premiati anche Massimo De Luca, figura storica di Rai Sport, e i giornalisti Martina Maestri, Vicedirettore e responsabile Sky Sport 24, Andrea Di Caro, vicedirettore Gazzetta dello Sport, Fabrizio Failla, caporedattore Rai Sport, Guido D’Ubaldo, caposervizio Corriere dello Sport e segretario Consiglio nazionale Ordine giornalisti, e gli inviati Pietro Pinelli, Alessandro Angeloni e Luigi Salomone.

Una manifestazione che ha riunito il mondo dello sport e del calcio in particolare per ricordare il giornalista romano ed ex-direttore de La Gazzetta dello Sport, Il Messaggero e Panorama che ha dedicato la sua vita al mondo del giornalismo e della cultura.