image

ICS, ALI e Leganet: un accordo per garantire lo sviluppo e la crescita dello Sport e della Cultura

02/10/2019

ICS, ALI e Leganet: un accordo per garantire lo sviluppo e la crescita dello Sport e della Cultura
ICS, ALI e Leganet: un accordo per garantire lo sviluppo e la crescita dello Sport e della Cultura
ICS, ALI e Leganet: un accordo per garantire lo sviluppo e la crescita dello Sport e della Cultura

All’interno del Giardino Petroselli, durante la seconda giornata del Festival delle Città, l’Istituto per il Credito Sportivo, ALI-Autonomie Locali Italiane e Leganet hanno firmato un importante protocollo d’intesa finalizzato a promuovere e valorizzare le opportunità finanziarie a supporto degli enti locali per sostenere il sistema Sportivo e Culturale del Paese. A siglare l’accordo il Presidente ICS, Andrea Abodi, il Presidente di ALI, Matteo Ricci e il Presidente di Leganet, Alessandro Broccatelli.

“La firma di questo protocollo tra ALI e Istituto per il Credito Sportivo è un atto di estrema importanza – ha dichiarato il Presidente di ALI, Matteo Ricci - che, nell’ambito della progettazione e realizzazione degli impianti sportivi, anche in linea con il tema della sostenibilità e dell’efficientamento energetico, offre ai comuni una grossa opportunità sia sul piano finanziario e sia su quello amministrativo. Un grazie al Presidente Abodi e al Credito Sportivo per questa grande occasione che mira a incentivare lo sport nei territori. Investire su questo settore vuol dire investire sulla crescita delle nostre città”.

Un’intesa che consentirà di stimolare, sostenere e promuovere la crescita di settori strategici come lo Sport e la Cultura, nella convinzione che il modello di collaborazione possa rappresentare uno strumento in grado di fornire un supporto concreto e tangibile per lo sviluppo di infrastrutture sempre più moderne ed efficienti. L’accordo è frutto di un lavoro comune tra ICS, Leganet e ALI, alla quale aderiscono oltre 1500 enti territoriali tra Comuni, Province e Regioni, che nasce dalla capacità di fare sistema, adottando un modello non scontato: ascolto del territorio, analisi del contesto, consulenza specialistica per una migliore pianificazione degli interventi e una gestione sostenibile degli impianti sportivi.

“Questo accordo non rappresenta un protocollo d’intesa ricco solo di buoni propositi – ha dichiarato il Presidente dell’Istituto per il Credito Sportivo, Andrea Abodi - ma uno strumento di lavoro quotidiano che verrà poi misurato negli effetti anno dopo anno. Infatti, tanto più un soggetto è pubblico, tanto più deve cercare il gioco di squadra come segnale quasi culturale, perché siamo convinti che l’effetto della relazione tra più soggetti non è di addizione  ma di moltiplicazione delle opportunità.”

L’accordo prevede, nello specifico, la concessione, ai Comuni e agli Enti associati ad ALI che intendano realizzare nel proprio territorio interventi di carattere sportivo, di mutui agevolati finalizzati alla costruzione, alla riqualificazione e in particolare alla messa norma e all’efficientamento energetico degli impianti, anche a servizio delle scuole. Gli enti locali associati ad ALI potranno usufruire, inoltre, delle agevolazioni previste dai bandi dell’Istituto per il Credito Sportivo, che consentono di ottenere mutui a “tasso zero” per ogni investimento relativo ad impianti sportivi e piste ciclabili.

facebook twitter Share on Google+