image

DEVELOPMENT BANK OF JAPAN IN VISITA ALL’ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO: STUDIO DEL MODELLO ITALIANO NEL FINANZIAMENTO ALLO SPORT IN VISTA DI TOKYO 2020

04/12/2019

DEVELOPMENT BANK OF JAPAN IN VISITA ALL’ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO: STUDIO DEL MODELLO ITALIANO NEL FINANZIAMENTO ALLO SPORT IN VISTA DI TOKYO 2020
DEVELOPMENT BANK OF JAPAN IN VISITA ALL’ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO: STUDIO DEL MODELLO ITALIANO NEL FINANZIAMENTO ALLO SPORT IN VISTA DI TOKYO 2020
DEVELOPMENT BANK OF JAPAN IN VISITA ALL’ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO: STUDIO DEL MODELLO ITALIANO NEL FINANZIAMENTO ALLO SPORT IN VISTA DI TOKYO 2020

L’Istituto per il Credito Sportivo ha ospitato nella propria sede un secondo importante incontro con una delegazione della Development Bank of Japan (DBJ), interessata al funzionamento dell’ICS e a stabilire con noi una collaborazione che consenta a DBJ di aprire in Giappone un settore dedicato allo sviluppo delle infrastrutture sportive private.

La Banca di Sviluppo del Giappone, fondata nel 2008, è gestita dal Ministero delle Finanze ed è al 100% di proprietà del Governo Nipponico. La sua attività si concentra principalmente in tre macroaree: sostegno e crescita delle comunità, sostenibilità ambientale e sviluppo tecnologico ed economico.

Presenti all’incontro i rappresentanti della DBJ che si occupano dello sviluppo del “progetto sportivo”, Kensuke Yabata e Takayuki Katsurada, Sawako Obara e Yosuke Takahira del gruppo Japan Economic Research Institute Inc. che segue le attività di ricerca e consulenza della DBJ e il professor Yoshiyuki Mano dell’UniversitàWaseda di Tokyo, interessato alle linee guida seguite per la concessione dei finanziamenti e alla pianificazione degli interventi in chiave di riqualificazione urbana.

Il confronto con una realtà internazionale così qualificata rappresenta per l’ICS motivo di orgoglio e arricchimento e l’occasione di allargare i nostri orizzonti, recependo politiche, esperienze e soluzioni di un prestigioso attore del mercato internazionale, che opera come banca sociale per lo sviluppo.

facebook twitter Share on Google+