image

Premio Ischia, 40 anni di storie, cultura e passione

29/06/2019

Premio Ischia, 40 anni di storie, cultura e passione
Premio Ischia, 40 anni di storie, cultura e passione
Premio Ischia, 40 anni di storie, cultura e passione
Premio Ischia, 40 anni di storie, cultura e passione
Premio Ischia, 40 anni di storie, cultura e passione
Premio Ischia, 40 anni di storie, cultura e passione

 

Tavole rotonde, interviste e conferenze stampa si sono susseguite dal 27 al 29 giugno al “Regina Isabella” a Lacco Ameno, fino all’attesa serata di premiazione che ha animato piazza della Restituta. Sul palco grandi firme della carta stampata e dell’informazione on line, oltre a musica e spettacolo, hanno arricchito la serata con racconti e contributi trasmettendo al pubblico la passione per questo complesso e affascinante mestiere. Il presidente Andrea Abodi  ha consegnato il premio di giornalista sportivo dell’anno a Federico Buffa, per la sua capacità di emozionare e coinvolgere gli spettatori raccontando storie di sport, in tv come nei teatri, e facendo rivivere grandi imprese. Uno dei massimo interpreti della cultura sportiva italiana che attraverso uno stile avvincente, ha creato un nuovo genere di narrazione. Tanti gli altri premi assegnati: giornalista dell’anno a Carlo Verdelli, direttore di Repubblica, per l’Economia al direttore del Sole 24 Ore Fabio Tamburini, premio internazionale a Grigory Pasko, giornalista russo e fondatore di Ecology and Law, rivista per i diritti ambientali e per i diritti dei cittadini, per l'impegno sociale a Radio Radicale e premio Ischia giornalista - scrittore a Francesca Mannocchi. Riconoscimenti speciali sono stati attrbuiti a Francesco Piccinini, direttore di Fanpage, Italo Cucci, direttore di Italpress e Antonello Perillo, caporedattore centrale del TGR Campania. Il Premio Ischia Internazionale di giornalismo venne istituito 40 anni fa per iniziativa di Giuseppe Valentino e da allora di arricchisce ogni anno di nuovi contenuti e iniziative che danno lustro all’informazione italiana e non solo.

 

facebook twitter Share on Google+