image

Sospensione rate Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Toscana, Sardegna, Sicilia, Veneto, Trento e Bolzano

Si informa che, entro 30 giorni a far data dal 20/11/2018, i soggetti titolari di mutui relativi agli impianti sportivi distrutti o inagibili anche parzialmente a seguito degli eccezionali eventi meteorologici verificatisi a partire dal mese di ottobre 2018, che hanno interessato le Regioni Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Toscana, Sardegna, Sicilia, Veneto e le Provincie autonome di Trento e Bolzano (Ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri -Dipartimento della protezione  Civile  n. 558 del 15/11/2018), hanno diritto, a norma dell’art 6 dell’Ordinanza medesima, di richiedere all'Istituto per il Credito Sportivo la sospensione del pagamento delle rate dei mutui in essere fino al 1/10/2019.

I predetti soggetti titolari di mutui, aventi sede legale e/o operativa nelle Regioni sopra indicate, previa presentazione di apposita domanda di sospensione e di autocertificazione del danno subito (resa ai sensi del D.P.R. n. 445 del 28/12/2000, e successive modificazioni ed integrazioni) potranno optare tra:

• la sospensione delle rate in scadenza entro il 1°/10/2019 e la postergazione delle stesse in coda al piano di ammortamento con la ripartizione degli interessi delle rate sospese sulle restanti semestralità ed il contestuale allungamento del piano di rimborso per un massimo di un anno;

• la sospensione della sola quota capitale per le rate in scadenza entro il 1°/10/2019 ed il pagamento della sola quota interessi ed il contestuale allungamento del piano di rientro per un periodo massimo di un anno. Per le rate oggetto di tale misura non opererà l’eventuale contributo in c/interessi.

Si precisa che le suddette misure saranno valide solo per i mutui in ammortamento anteriormente al “mese di ottobre 2018”.

facebook twitter Share on Google+