image

CONVENZIONI REGIONI

image

Convenzione con la Regione Basilicata

La Regione, in virtù della propria legge regionale 01/12/2014 n. 26 intitolata "Nuove norme in materia di sport", intende concorrere alla promozione, sostegno e diffusione della pratica sportiva per accrescere il benessere collettivo ed incrementare il pratrimonio impiantistico sportivo.  Per conseguire tali obiettivi è stata firmato il presente accordo che prevede lo stanziamento di un plafond  di € 30.000.000,00 destinato a mutui finalizzati alla costruzione, miglioramento, ristrutturazione, ampliamento, attrezzatura, completamento di impianti sportivi, nonchè all'acquisto delle relative aree ovvero degli immobili da destinare alle attività sportive. I soggetti ammessi in convenzione  potranno beneficiare di contributi, a carico della Regione e dell'Istituto (o solo dell'Istituto), che abbatteranno la quota interessi. I contributi regionali potranno essere ceduti semestralmente a copertura di parte della rata di mutuo e quindi versati dalla Regione direttamente all'Istituto per tutta la durata dell'ammortamento oppure attualizzati ed erogati direttamente ai mutuatari in due rate (50% ad inizio lavori e 50% a fine lavori).

image

Convenzione con la Regione Liguria

La Regione, ha emanato la legge regionale 07/10/2009 n. 40 (Testo unico della normativa in materia di sport e successive modifiche ed integrazioni), per favorire e promuovere la diffusione dell'attività sportiva e motoria e sostenere il potenziamento e la riqualificazione degli impianti sportivi.  Per conseguire tali obiettivi è stato firmato il presente accordo che prevede lo stanziamento di un plafond di € 30.000.000,00 destinato a mutui, di norma di durata fino a 15 anni,  finalizzati alla realizzazione, completamento e manutenzione straordinaria di impianti sportivi, alle opere accessorie agli impianti purchè complementari agli stessi ed agli impianti strumentali all'attività sportiva nonchè all'acquisto delle relative aree (ovvero agli impianti da destinare ad attività sportive o strumentali a queste). I soggetti ammessi in convenzione (pubblici e privati) potranno beneficiare di contributi  in conto interessi ed  in conto capitale. Il contributo in conto interessi potrà essere a carico della Regione e dell'Istituto (o solo dell'Istituto) e ridurrà la rata annuale di ammortamento dei mutui. Entrambi i contributi regionali saranno versati direttamente dalla Regione ai beneficiari.

image

Convenzione con la Regione Lombardia

La Regione, in base alla propria legge 08/10/2002 n°26 intitolata "Norme per lo sviluppo dello sport e delle professioni sportive in Lombardia" ha stipulato il presente accordo con il quale è stato stanziato un plafond di € 120.000.000,00 destinato a mutui finalizzati alla costruzione, miglioramento, ristrutturazione, ampliamento, completamento, efficientamento energetico e messa a norma di impianti sportivi e/o strumentali all'attività sportiva compresa l'acquisizione delle relative aree e l'acquisizione di immobili da destinare alle attività sportive o strumentali a queste. La Regione con deliberazione n°20894 del 16/02/2005 ha costituito un fondo regionale, ai sensi del comma 3 dell' articolo 10 della L.R. 26/02. Il suddetto Fondo Regionale è stato successivamente trasferito presso l'Istituto, tale fondo sarà destinato all'erogazione di contributi in conto interessi in favore dei soggetti ammessi ai benefici della convenzione che abbatteranno la quota interessi e saranno detratti dalla rata annuale di ammortamento.

 

image

Convenzione Regione Marche- Coni - ICS

La Regione, in base alla propria legge 02/04/2012 n°5  concernente "Disposizioni regionali in materia di sport e tempo libero" ha stipulato il presente accordo destinato a mutui finalizzati alla costruzione, miglioramento, ristrutturazione, ampliamento, completamento, efficientamento energetico e messa a norma di impianti sportivi e/o strumentali all'attività sportiva compresa l'acquisizione delle relative aree e l'acquisizione di immobili da destinare alle attività sportive o strumentali a queste. Per conseguire tali obiettivi è stata firmata la presente convenzione che prevede lo stanziamento di un plafond di € 50.000.000,00. I soggetti ammessi in convenzione potranno beneficiare di un contributo in conto interessi, il cui importo sarà detratto dalla rata annuale di ammortamento dei mutui, ai sensi dell'art. 5, 2° comma della Legge 24/12/1957 n°1295 e successive modifiche ed integrazioni. Ai soggetti ammessi ad usufruire dei benefici della presente convenzione, l'Istituto concederà il contributo previsto per i mutui convenzionati dal Piano dei contributi vigente al momento della concessione del mutuo.

image

Convenzione con la Regione Piemonte

La Regione, ha emanato la legge regionale 22/12/1995 n.93 concernente norme per lo sviluppo dello sport e delle attività fisico-motorie . Sulla base di tale disposto normativo, allo scopo di favorire al massimo il miglioramento e l'incremento del patrimonio impiantistico sul proprio territorio, la Regione ha stipulato la presente convenzione e costituito presso l'Istituto, con legge 06/03/2000 n. 18,  un apposito fondo speciale destinato all'erogazione di contributi in conto interessi ed in conto capitale ed alla concessione di garanzie fidejussorie. ll plafond stanziato è di € 100.000.000,00 nel limite del quale l'Istituto si impegna a concedere, ai soggetti ammessi in convenzione (pubblici e privati), mutui per la costruzione, ampliamento, attrezzatura,miglioramento, ristrutturazione, efficientamento energetico, completamento e messa a norma di impianti sportivi e/o strumentali all'attività sportiva compresa l'acquisizione delle relative aree e l'acquisto di immobili  da destinare ad attività sportive o strumentali a queste.  I contributi regionali annui costanti saranno ceduti dal mutuatario a garanzia di parte o di tutta la rata annua e saranno versati dalla Regione direttamente e irrevocabilmente all'Istituto per tutta la durata del piano di ammortamento del mutuo. Il contributo in conto interessi sarà detratto dalla rata annuale di ammortamento del mutuo mentre il contributo in conto capitale sarà erogato al mutuatario in due rate (quota del 50% ad avvenuta dimostrazione di aver sostenuto almeno il 50% della spesa ammessa e quota del 50%, o relativa quota proporzionale spettante, a fine lavori previa verifica della spesa totale effettivamente sostenuta). La seconda quota del 50% potrà essere anticipata, insieme alla prima, su presentazione da parte del beneficiario di adeguata garanzia fidejussoria. Sarà inoltre agevolata la realizzazione di interventi sull'impiantistica di base attraverso mutui chirografari c.d. "light", di importo fino ad € 50.000,00 ed ammortamento massimo di anni cinque, con procedure di affidamento semplificate.

image

Convenzione con la Regione Puglia

La Regione, in attuazione della legge regionale 15/05/1985 n. 32 recante "Nuova disciplina del servizio sociale orginale per l'attività motoria e sportiva" ha stipulato il presente accordo con il quale è stato stanziato un plafond di € 50.000.000,00 destinato a mutui finalizzati alla costruzione, miglioramento, ristrutturazione, ampliamento, completamento, efficientamento energetico e messa a norma di impianti sportivi e/o strumentali all'attività sportiva compresa l'acquisizione delle relative aree e l'acquisizione di immobili da destinare alle attività sportive o strumentali a queste.  A seguito della successiva legge regionale 05/06/1997 n. 16 di modifica della L.R. 32/85 è stato costituito presso l'Istituto un apposito fondo speciale destinato all'erogazione di contributi in conto interessi in favore dei soggetti ammessi ai benefici della convenzione che abbatteranno la quota interessi e saranno detratti dalla rata annuale di ammortamento. Sarà inoltre agevolata la realizzazione di interventi sull'impiantistica di base attraverso mutui chirografari c.d. "light", di importo fino ad € 50.000,00 ed ammortamento massimo di anni cinque, con procedure di affidamento semplificate.

image

Convenzione Regione Sicilia - CONI - ICS

La Regione, come previsto dal Decreto del Presidente della Regione n. 442/S.6/S.G. del 10/12/2009   e successive integrazioni ha promosso un programma di investimenti sull'impiantistica sportiva. Attraverso la stipula della presente convenzione si utilizza il  residuo del plafond  di € 5.000.000,00 originariamente stanziato da parte della Regione per lo scorrimento della graduatoria. Il contributo regionale, unitamente a quello concesso dall'istituto,  è  destinato a mutui finalizzati alla costruzione, ampliamento, ottimizzazione efficienza energetica, dotazione attrezzature, miglioramento, ristrutturazione,  completamento e messa a norma di impianti sportivi e/o strumentali all'attività sportiva compreso l'acquisto delle relative aree e l'acquisto di immobili da destinare alle attività sportive o strumentali a queste. I soggetti ammessi in convenzione  potranno beneficiare di contributi,  a carico della Regione e dell'Istituto, per abbattere la quota interessi di una somma complessiva di € 50.000.000,00 di mutui. Per progetti di importo fino a 500.000,00 euro, il contributo abbatte il tasso di interesse praticato dall'Istituto per il credito sportivo nella misura del 100% per progetti d'importo superiore il tasso d'interesse è ebbattuto nella muisura del 50%. Il contributo in conto interessi  sarà ceduto all'Istituto a garanzia del pagamento della quota della rata di mutuo o attualizzato. Nel caso di attualizzazione il contributo sarà erogato con un primo acconto pari al 50% all'inizio dei lavori ed il saldo del 50% alla fine dei lavori.

image

Convenzione con la Regione Valle d'Aosta

La Regione, in coerenza con l'articolo 6 della legge regionale 29/06/2007 n. 16 recante "Nuove disposizioni per la realizzazione di infrastrutture ricreativo sportive di interesse regionale. Modificazioni di leggi regionali in materia di turismo e trasporti", intende accrescere la rete dei servizi messi a disposizione della cittadinanza e programmare una serie di interventi volti a migliorare la dotazione impiantistica nell'ambito del proprio territorio. Per conseguire tali obiettivi è stata firmato il presente accordo che prevede lo stanziamento di un plafond di € 12.000.000,00 destinato a mutui finalizzati alla realizzazione, ampliamento, attrezzatura, adeguamento, miglioramento, messa a norma, ristrutturazione e completamento di impianti sportivi e/o strutture strumentali all'attività sportiva compresa l'acquisizione delle relative aree e l'acquisizione di immobili da destinare alle attività sportive o strumentali a queste. I soggetti ammessi in convenzione potranno beneficiare di un contributo a carico dell'Istituto che abbatterà la quota interessi e sarà detratto dalla rata annuale di ammortamento.Per gli enti pubblici diversi dagli enti locali ed i soggetti di natura privatistica è possibile garantire i mutui con fidejussione della Regione,garanzie fidejussiorie prestate dalla finanziaria regionale Finaosta o rilasciate dal Fondo di garanzia per l'impiantistica sportiva ex lege 289/2002 gestito dall'Istituto.

image

Convenzione con la Regione Veneto

La Regione, come previsto dalla legge regionale 05/04/1993 n. 12  "Norme in materia di sport e tempo libero" e successive integrazioni intende promuovere un programma di investimenti attraverso la stipula della presente convenzione,   L'accordo prevede lo stanziamento di un plafond  di € 20.000.000,00 destinato a mutui finalizzati alla costruzione, ampliamento, ottimizzazione efficienza energetica, dotazione attrezzature, miglioramento, ristrutturazione,  completamento e messa a norma di impianti sportivi e/o strumentali all'attività sportiva compreso l'acquisto delle relative aree e l'acquisto di immobili da destinare alle attività sportive o strumentali a queste. I soggetti ammessi in convenzione  potranno beneficiare di contributi, a carico della Regione e dell'Istituto (o solo dell'Istituto), che abbatteranno la quota interessi e/o di contributi regionali in conto capitale. Il contributo in conto interessi potrà essere corrisposto in annualità costanti (in due semestralità o comunque alle scadenze previste dai rispettivi piani e sarà ceduto all'Istituto a garanzia della quota della rata di mutuo) o attualizzato. Nel caso di attualizzazione, in coincidenza con la scadenza della prima semestralità, verrà corrisposto direttamente ed in unica soluzione all'Istituto. In entrambi i casi la corresponsione del contributo in conto interessi regionale è irrevocabile. I contributi in conto capitale verranno erogati direttamente dalla Regione ai beneficiari.

facebook twitter Share on Google+