/news/archivionews/2018/chievotourseriea.html§IN CAMPO CONTRO LE FRODI SPORTIVE: IL TOUR FA TAPPA A VERONA E INCONTRA IL CHIEVO§14/02/2018§/media/default/16/02987816671994/unknown-1.jpeg§/media/default/16/31391366507037/unknown.jpeg§/media/default/15/87609880828754/unknown-1.jpeg§/media/default/16/39090207094038/unknown-1.jpeg;/media/default/16/55601817559284/unknown.jpeg§

Per la sua sesta tappa giunge a Verona con il Chievo, il progetto “Per l’integrità del gioco: formazione in campo contro le frodi sportive”, che promuoviamo in collaborazione alla Lega Serie A e Sportradar.

Il workshop, dedicato alla Prima squadra e ai ragazzi delle giovanili che coinvolgerà tutte le società di Serie A (ci sono già stati incontri con la Spal, l’Hellas Verona, il Cagliari, il Bologna, il Benevento e il Crotone), vuole analizzare con i calciatori, più o meno esperti, gli aspetti legati al controllo delle competizioni sportive, all'analisi dei flussi di scommesse e alle dinamiche legali legate al match-fixing.

La consapevolezza dei rischi e delle conseguenze per tutti i tesserati FIGC pensiamo sia lo strumento più valido per la prevenzione di una delle problematiche che affligge il calcio di oggi in tutto il mondo.

“È stato importante - ha dichiarato il portiere del Chievo Verona, Stefano Sorrentino - ritrovarsi oggi per trattare argomenti delicati che tutti i calciatori dovrebbero conoscere. L’incontro, peraltro, è ben organizzato: in poco tempo si riesce ad avere una panoramica completa sul fenomeno del match fixing, quindi anche per questo motivo faccio i complimenti a Lega Serie A, Sportradar e al Credito Sportivo per l'opportunità che ci hanno dato”.

§;;;;