image

Terzo stadio targato ICS: insieme al Frosinone Calcio nasce il nuovo “Benito Stirpe”

09/06/2017

Terzo stadio targato ICS: insieme al Frosinone Calcio nasce il nuovo “Benito Stirpe”
Terzo stadio targato ICS: insieme al Frosinone Calcio nasce il nuovo “Benito Stirpe”
Terzo stadio targato ICS: insieme al Frosinone Calcio nasce il nuovo “Benito Stirpe”
Terzo stadio targato ICS: insieme al Frosinone Calcio nasce il nuovo “Benito Stirpe”
Terzo stadio targato ICS: insieme al Frosinone Calcio nasce il nuovo “Benito Stirpe”
Terzo stadio targato ICS: insieme al Frosinone Calcio nasce il nuovo “Benito Stirpe”
Terzo stadio targato ICS: insieme al Frosinone Calcio nasce il nuovo “Benito Stirpe”
Terzo stadio targato ICS: insieme al Frosinone Calcio nasce il nuovo “Benito Stirpe”
Terzo stadio targato ICS: insieme al Frosinone Calcio nasce il nuovo “Benito Stirpe”

Una nuova casa per i leoni giallazzurri, con una nuova importante operazione. Dopo quello della Juventus e dell’Udinese, si realizza il grande sogno sportivo del Frosinone Calcio grazie al concreto sostegno finanziario della nostra banca.
Con grande soddisfazione il nostro Commissario Paolo D’Alessio ha siglato con il Presidente Maurizio Stirpe l’accordo di finanziamento da 8 milioni di euro su un progetto complessivo di 20 milioni di euro.
Ancora una volta è il gioco di squadra a fare la differenza a conferma di quanto sia fondamentale, per contribuire a realizzare i desideri di tifosi e i progetti di rinnovamento per il calcio nazionale, l’impegno di tutti: club calcistico, amministrazione comunale e attori istituzionali del mondo dello sport.
Dal Matusa all’ex Casaleno, da oggi la storia del club frusinate si scriverà dunque al “Benito Stirpe”: a partire dalla stagione sportiva 2017/2018 infatti il giallazzurri giocheranno in un stadio “Casaleno” completamente rinnovato.
Il nostro intervento finanziario servirà principalmente per le nuove tribune coperte, per la sistemazione delle aree esterne con particolare attenzione alle aree di parcheggio, il rifacimento integrale del campo di gioco comprensivo di drenaggi, l’impianto di irrigazione e riserva idrica, oltre che la realizzazione di postazioni mediche di soccorso e la  riqualificazione dei servizi igienici e la sistemazione del raccordo urbanistico di collegamento allo stadio.
Con questo investimento il Frosinone Calcio punta ad aumentare i propri ricavi del 20% in tre anni, regalando alla città uno stadio di proprietà adeguato agli standard più moderni che porterà all’aumento dell’afflusso dei tifosi e alla costituzione di nuovi luoghi di incontro e fidelizzazione.
Sarà uno stadio di nuova generazione con una capienza di circa 16 mila spettatori e la possibilità per tifosi e visitatori di vivere comodamente un intrattenimento a 360 gradi .
Il nuovo impianto, che sarà dedicato alla memoria del padre del Presidente Stirpe, è certamente più confacente all’attuale attività sportiva del club giallazzurro, proiettato verso il settore professionistico di alto livello.
La società infatti negli anni ha spesso pagato l’assenza di strutture sportive che le potessero consentire di valorizzare al meglio il proprio progetto industriale: avere a disposizione strutture sportive e impianti a norma, funzionali ad accogliere in sicurezza ogni attività, è divenuta oggi una necessità che spinge al raggiungimento di un livello elevato di qualità degli edifici sportivi italiani.
Alla conferenza stampa di presentazione dell’accordo è intervenuto anche il Dg della Lega B Paolo Bedin, a testimonianza dell’importante lavoro che la Lega B, soprattutto con la piattaforma BFutura, sta portando avanti con costanza  e impegno.

 

facebook twitter Share on Google+