image

A luglio Siena è musica: tradizione e modernità si fondono nell’ incontro tra ICS e Accademia Chigiana

11/07/2016

A luglio Siena è musica: tradizione e modernità si fondono nell’ incontro tra ICS e Accademia Chigiana
A luglio Siena è musica: tradizione e modernità si fondono nell’ incontro tra ICS e Accademia Chigiana
A luglio Siena è musica: tradizione e modernità si fondono nell’ incontro tra ICS e Accademia Chigiana
A luglio Siena è musica: tradizione e modernità si fondono nell’ incontro tra ICS e Accademia Chigiana
A luglio Siena è musica: tradizione e modernità si fondono nell’ incontro tra ICS e Accademia Chigiana
A luglio Siena è musica: tradizione e modernità si fondono nell’ incontro tra ICS e Accademia Chigiana
A luglio Siena è musica: tradizione e modernità si fondono nell’ incontro tra ICS e Accademia Chigiana
A luglio Siena è musica: tradizione e modernità si fondono nell’ incontro tra ICS e Accademia Chigiana
A luglio Siena è musica: tradizione e modernità si fondono nell’ incontro tra ICS e Accademia Chigiana
A luglio Siena è musica: tradizione e modernità si fondono nell’ incontro tra ICS e Accademia Chigiana
A luglio Siena è musica: tradizione e modernità si fondono nell’ incontro tra ICS e Accademia Chigiana

Il cortile del palazzo Chigi Saracini ci ha aperto le sue porte maestose in questa calda serata di Luglio: il palazzo è la prima tappa della nostra visita nella Siena della storia e dei racconti ed è anche la sede della prestigiosa Accademia Musicale Chigiana, che dal 1932, anno della sua fondazione ha rappresentato e rappresenta a livello internazionale una delle più prestigiose istituzioni musicali italiane. E noi, che nella cultura e soprattutto nel suo valore ci investiamo, siamo partner dell’Accademia nella serata di apertura del Chigiana International Festival and Summer Academy, il primo festival in Italia di alto profilo internazionale che unisce e collega in maniera organica la produzione, l’alta formazione e la diffusione musicale.
E così, dopo la visita al museo dell’Accademia che al suo interno conserva una vastissima collezione di opere d’arte appartenenti ai maggiori artisti della pittura e della scultura italiana, insieme al nostro Commissario Straordinario Paolo D’Alessio e ai nostri ospiti istituzionali, abbiamo camminato indietro nel tempo fino a ritrovarci nella trecentesca location del Teatro dei Rinnovati. Il teatro, situato all'interno del Palazzo Pubblico, è considerato una delle più antiche e prestigiose strutture italiane, è nato infatti nel XVI secolo, quando la Sala del Consiglio della Repubblica senese, edificata nel 1343, viene per la prima volta trasformata in luogo di spettacolo.
E dunque in questo luogo di straordinaria storia civile e artistica è arrivato il clou della serata: la prima esecuzione italiana di Music for Solaris, il concerto di Ben Frost e Daniel Bjarnason.
Music for Solaris, realizzato in collaborazione di Brian Eno, è stato scritto a quattro mani da Ben Frost e Daníel Bjarnason nel 2011, in occasione del 50mo anniversario della pubblicazione di Solaris di Stanisaw Lem, testo che ispirò il capolavoro cinematografico di Andrej Tarkovskij.
Nel nostro concerto in anteprima italiana che ha inaugurato il Chigiana International Festival and Summer Academy, Frost  alla chitarra elettrica e al laptop e Bjarnason alla direzione e al piano preparato, sono stati accompagnati dall’Orchestra della Toscana, in una formazione di 26 elementi formata da 24 archi e 2 percussionisti.
Un’esperienza musicale davvero unica.  
#weareics

 

facebook twitter Share on Google+