image

Credito Sportivo e ANCI ancora insieme a sostegno dei comuni.

18/04/2013

Consentire ai Comuni l’accesso alle agevolazioni in conto interessi per mutui relativi all’impiantistica sportiva e ai beni ed attività culturali. Questo l’obiettivo del Protocollo d’Intesa siglato oggi da ANCI e Istituto per il Credito Sportivo.
Già nel mese di marzo l’Ics aveva deciso la riduzione degli spread applicati ai mutui contratti dagli Enti locali, in linea con una politica di maggiore incentivazione degli investimenti sull’impiantistica sportiva aventi valenza pubblica.
“Siamo al servizio dell’ANCI e del Paese per far ripartire lo sport e lo sviluppo dell’impiantistica sportiva” hanno dichiarato i Commissari Straordinari dell’Ics Paolo D’Alessio e Marcello Clarich nel corso della conferenza stampa “intendiamo implementare gli investimenti nel settore e offrire la nostra consulenza ed esperienza pluridecennale. Per questo abbiamo lanciato una vera e propria iniziativa commerciale dal titoloLa banca fuori dal comune che ci permetterà di stare al fianco di tutti i comuni offrendo i tassi più bassi del mercato”.
Grande soddisfazione anche da parte del Presidente ANCI Graziano Delrio che ha ribadito il valore del rapporto di collaborazione instaurato con l’Ics soprattutto verso i piccoli comuni che stanno soffrendo duramente la crisi.
La firma del Protocollo d’Intesa segna quindi la nascita di uno stretto rapporto di partnership tra Credito Sportivo e ANCI attraverso cui vengono individuati i settori di comune interesse e reciproca collaborazione per lo sviluppo delle infrastrutture e della pratica sportiva, veri motori di sviluppo sociale e di miglioramento della qualità della vita.

facebook twitter Share on Google+