Alla sua 5° Olimpiade Valentina ha deciso di continuare a scrivere la storia dello sport italiano, nella gara di fioretto individuale infatti la jesina, quando ormai sembrava essere fuori dal podio, ha messo a segno una rimonta mai vista sulle pedane Olimpiche: a venti secondi dalla fine infatti la Vezzali contro la bravissima coreana Nam era sotto di 4 stoccate, troppe per riuscire a ribaltare il risultato, ma non per lei; coraggio, forza e infinita classe le hanno permesso di recuperare lo svantaggio e, nel minuto supplementare, chiudere l’incontro con una vittoria che ha permesso a lei di conquistare un bronzo che vale come un oro e in più ci ha regalato l’emozione di vedere un podio tutto italiano, con la De Francisca e la Errigo ad occupare le prime due posizioni.
La medaglia d’oro non è comunque mancata alla nostra portabandiera poiché nella gara di fioretto a squadre Valentina (insieme alla Di Francisca, alla Errigo e alla Salvatori) ha conquistato il gradino più alto del podio.
Il Credito Sportivo è orgoglioso di celebrare ancora una volta la sua testimonial che ancora una volta ci ha mostrato come la tenacia e il lavoro, oltre alla sua classe cristallina, consentono di andare sempre oltre.