E’ stata una giornata storica per Cremona quella di ieri, lunedì 19 settembre, quando è stato ufficialmente tagliato il nastro del nuovo centro sportivo del settore giovanile della Unione Sportiva Cremonese di via Postumia.
Il presidente dell’Istituto per il Credito Sportivo, Andrea Cardinaletti insieme al cavaliere Giovanni Arvedi, il presidente del Coni, Giovanni Petrucci, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega allo Sport, on. Rocco Crimi, il presidente della Lega Pro, Mario Macalli e il sindaco Oreste Perri hanno inaugurato il nuovo complesso sportivo di fronte ai tanti tifosi, cittadini e sportivi accorsi per testimoniare la propria vicinanza alla storica e benemerita Società calcistica cittadina.
Il nuovo centro, gioiello straordinario di impiantistica sportiva realizzato in meno di due anni che ospiterà gli uffici della società e la sede del settore giovanile, rappresenta per l’Ics l’ennesimo investimento per la realizzazione di un progetto straordinario, espressione di un’Italia che funziona e della lungimiranza del Cav. Arvedi che dimostra ancora una volta di essere 10 anni davanti agli altri.
Durante la cerimonia, illustri ed emozionati protagonisti della storia calcistica della Cremonese e non solo, come il ct della nazionale Cesare Prandelli e l’ex campione del mondo Antonio Cabrini, si sono uniti alla commozione dei 270 ragazzi in maglia grigiorossa schierati in campo.
Così come nei colori della Cremonese si legano le passioni di tante persone, allo stesso modo l’Ics sceglie di riporre le proprie speranze sui giovani e di investire tutta la propria passione sul loro futuro.