Passione, attenzione e determinazione: questi i concetti pronunciati e condivisi da Andrea Cardinaletti, Commissario Straordinario dell’Ics, Fausto Origlio Presidente del Coni provinciale e Giuseppe Martignoni l’Assessore provinciale allo sport , i tre attori della convenzione tra Ics, Coni e Provincia stipulata questa mattina a Varese.
L’ accordo, attraverso cui il Credito Sportivo destina 25 milioni di euro per lo sviluppo dell’impiantistica sportiva nei prossimi tre anni, rientra in un impegno chiaro dell’Ics nella valorizzazione delle realtà locali, volto a finanziare progetti seri di ristrutturazione economica e di sviluppo sociale.
Fatti concreti, quindi, di attenzione alle esigenze del territorio e segnali importanti, in questo momento di crisi economica, di promozione sportiva e miglioramento della qualità del prodotto per tutti gli utenti sportivi come volano di riscatto e opportunità di crescita economica e sociale del nostro paese.
Lo sport è una delle chiavi fondamentali per cercare di uscire dalla crisi: per questo l’Ics investe tutta la propria competenza e passione nella costruzione di strutture dedicate a tutti coloro che intravedono nella pratica sportiva un modo per aggregarsi su valori positivi, consapevoli che nello sviluppo dell’impiantistica sportiva c’è il futuro del nostro paese e nei progetti educativi per i giovani la strada per poterlo costruire.
La convenzione siglata oggi rappresenta quindi un importante accordo di collaborazione fra le istituzioni, un'occasione unica di creare un incontro virtuoso tra pubblico e privato.
L’Ics, con questa significativa operazione, ribadisce ancora una volta il suo ruolo di presidio di tutti quei settori ritenuti virtuosi e forieri di crescita e capacità di sviluppo lanciando a tutti quanti un messaggio positivo di attenzione al territorio, sensibilità pubblica e voglia di riscatto.