image

Accordo ICS-FIC

20/04/2010

L'Istituto per il Credito Sportivo e la Federazione Italiana Canottaggio hanno firmato oggi, martedì 20 aprile 2010, una convenzione finalizzata allo sviluppo dell'impiantistica sportiva, che sarà da ulteriore spinta per la crescita del movimento del canottaggio nazionale. Per la “Banca dello Sport” italiana è un ulteriore importante tassello che si aggiunge al mosaico delle partnership con le Federazioni sportive del Coni, allo scopo di promuovere, come attore partecipante, lo sport di base e di alto livello sul territorio nazionale. Il canottaggio, in particolare, è sport di lunga tradizione che ha dato tante soddisfazioni all'Italia. Medaglie che regalano emozioni, come l'ultima vinta in ordine temporale alle Olimpiadi cinesi, ovvero quella centrata da Paola Protopapa e i suoi compagni d'equipaggio alle Paralimpiadi di Pechino. Atleta scelta, non a caso, come testimonial dell'ICS nella campagna 2010 “Oltre lo sport”: leit motiv che connota tutta l'attività della “Banca dello Sport”.

Passando all'accordo odierno, la somma stanziata è di 20 milioni di euro e la durata dell'intervento è di 3 anni, ma qualora prima della scadenza la stessa sarà interamente utilizzata, l'ICS valuterà la possibilità di integrare l'importo, rifinanziando il mutuo concesso alla Fic.
Un accordo che Andrea Cardinaletti, presidente dell’Istituto per il Credito Sportivo, e Enrico Gandola, presidente della FIC, firmano pensando alle società sportive che promuovono il canottaggio e che hanno necessità di costruire, ampliare, migliorare o completare impianti sportivi o strumentali all'attività sportiva, quindi compresi l'acquisizione delle relative aree e l'acquisto di immobili da destinare all'attività sportiva.
Grazie alla convenzione con il Credito Sportivo, gli affiliati che richiederanno i mutui potranno accedere anche a un contributo straordinario in conto interessi dell’1% su base annuale .

facebook twitter Share on Google+