image
 

AC Milan e FC Inter

image

TESTO NON DEFINITIVO

La Lega di serie A oggi ha presentato il progetto “Per l'integrità del gioco: formazione in campo contro le frodi sportive”, realizzato in collaborazione con “Sportradar”, società leader nella lotta al calcioscommesse. Una cosa che, coinvolgendo dirigenti e membri dello staff delle squadre di club, permetterà di monitorare in tempo reale il flusso delle scommesse lavorando anche sulla prevenzione ma soprattutto sull’informazione dei calciatori che d’ora in poi conosceranno le conseguenze e i rischi legati al “match fixing” attraverso seminari che inizieranno dai settori giovanili: Primavera e Allievi Nazionali.
I primi due club di Serie A ad aderire al progetto e a dar vita al “workshop” sono Milan e Inter, rappresentate nella sede della Lega di via Rossellini da Montolivo e Juan Jesus. Oggi pomeriggio le formazioni della Primavera e degli Allievi Nazionali di rossoneri e nerazzurri inizieranno il corso di formazione. Nei prossimi mesi, poi, verranno coinvolte anche le altre società italiane. «Creare un progetto rivolto ai più giovani è importantissimo – ha detto il difensore nerazzurro -. La conoscenza del mondo del calcio scommesse è limitata perchè noi calciatori ci concentriamo sul campo. Quindi ben venga tutto ciò che possa aiutare a non rovinare questo sport che è fatto di passione e allegria. Se il calcio è pulito, se dimostriamo che non è manipolato, ne giova lo spettacolo stesso».


facebook twitter Share on Google+